Menu Chiudi

Il Sentiero del Viandante 1ª Tappa: da Abbadia Lariana a Mandello del Lario – Olcio [1ª Parte]

Prima parte

Il Sentiero del Viandante, noto un tempo come Via Ducale o Via Regia, è un’antica via di comunicazione fra la pianura padana e la Valtellina; si sviluppa lungo la sponda orientale del Lago di Como da Abbadia Lariana a Colico su una distanza di circa 35 Km.

Grazie alle frequenti intersezioni tra il percorso e la linea ferroviaria Lecco-Colico è possibile percorrere una tappa alla volta, tornando in treno al punto di partenza. Il percorso è alla portata di tutti, i dislivelli sono contenuti ma occorre un po’ di fiato nei tratti in salita.
Non presenta alcuna difficoltà, dispone di numerosi punti panoramici per soste, si trova acqua lungo il percorso ed è ben segnalato con una piastrina color arancione con la scritta “Sentiero del Viandante”.

Il Sentiero del Viandante inizia dunque sul territorio del comune di 🏘Abbadia Lariana presso la chiesa di S. Martino, che sorge all’inizio dell’abitato in posizione leggermente rialzata ai piedi del monte Borbino, da cui si ammirano, verso Lecco, il Monte S. Martino e dall’altra parte del lago, il Monte Moregallo e i Corni di Canzo.

Dalla stazione ferroviaria di 🚂Abbadia Lariana (m 210), si raggiunge in breve la provinciale del lungolago e la si segue a sinistra (verso Lecco) per circa 650 metri; poco prima di arrivare alle gallerie che immettono sulla statale, si noterà sulla sinistra una recente scaletta di cemento: qui inizia il Sentiero del Viandante. Questo tratto della provinciale è però molto pericoloso, perciò è consigliabile, tagliare la strada in via Onedo salendo a Borbino fino al sentiero, per scendere all’inizio del percorso e successivamente tornare sui propri passi, e continuare con l’itinerario.

Ci si trova, quindi, nello spiazzo erboso dove sorge la ⛪chiesetta di San Martino (m 220 circa). Edificio di antiche origini la chiesetta ora in forme duecentesche è comunale e in via di recupero.

  • Save
La Chiesa di San Martino, Abbadia Lariana, dove ha inizio il Sentiero del Viandante

Dopo aver superato su un tratto di via sterrata con un ponte la linea ferroviaria, in breve ci si immette su un tratto asfaltato che conduce alle case della frazione di 🏘Borbino, lo si attraversa salendo poi una scaletta per trovarsi su un altro viottolo che tocca la parte orientale dell’abitato.

La miglior visuale di Borbino si gode poco dopo la strettoia, dove la mulattiera riprende il suo regolare andamento, fiancheggiata da muriccioli bassi, che permettono di apprezzare la dolce e umida prateria a settentrione del paese. Incrociata una pista sterrata, si scende rapidamente fra alberi alla valle del torrente Zerbo.

  • Save
Borbino, piccolo borgo a valle del torrente Zerbo, Abbadia Lariana
Borbino dal Sentiero del Viandante
  • Save
Il largo acciottolato del Sentiero del Viandante, Abbadia Lariana


Dopo il ponte in pietra sullo Zerbo, si prosegue lungo una stradina tra le case di Molini, poi ancora tra i prati mentre sulla destra si ha una bella visione della Grignetta, fino a un incrocio con la cappella dedicata alla Madonna di Caravaggio: si va diritto lungo una stradina acciottolata e più avanti si sfocia su un piazzale in vista dell’imponente mole della ⛪chiesa di S. Bartolomeo, antica ma in forme del tardo Seicento.

  • Save
Cappella della Madonna del Caravaggio, Abbadia Lariana
  • Save
Piazzale di S. Bartolomeo, Abbadia Lariana


Più avanti si raggiunge una strada asfaltata tra le case di Novegolo. Si prosegue scendendo e superando il viadotto della Strada Statale. Si svolta a destra imboccando il sentiero erboso che si tiene a quota 230 m parallelo al lago. La pista è abbastanza ampia e corre fra dolci prati sparsi di alberi da frutta e di radi olivi: a settentrione incomincia ad apparire il promontorio su cui sorge Mandello.

  • Save
La “Grignetta”: la Grigna Meridionale con la sua elegante Cresta Segantini
  • Save
Il promontorio di Mandello del Lario


Poco oltre si prende una stretta stradina acciottolata che sale all’antica e bella ⛪chiesetta di San Giorgio (m 250) posta su un risalto roccioso in bella posizione panoramica.

  • Save
Veduta panoramica sulla Chiesa di S Giorgio, Abbadia Lariana
  • Save
La Chiesa di S. Giorgio, Abbadia Lariana

La sosta a S. Giorgio offre la possibilità di conoscere uno degli edifici più pregevoli del Lario, la sua origine è molto antica ma la struttura è del Duecento. Il piccolo sagrato esterno, allietato da olivi e cipressi, è posto a belvedere sul lago e su Mandello a cui si può scendere attraverso una ripida stradina lastricata che conduce all’abitato e alla stazione ferroviaria.

In alternativa è possibile ripercorrere il sentiero fino a Novegolo e ridiscendere ad Abbadia Lariana, attraverso la strada asfaltata. Il percorso fino a qui, di circa km 2,5 si compie in tre quarti d’ora.

…continua


Il Sentiero del Viandante sulla mappa

Collegamenti esterni:
Wikivoyage contiene informazioni turistiche sul Sentiero del Viandante


Sentiero-del-Viandante-prima-tappa-parte
  • Save

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

46 views
Share via
Copy link
Powered by Social Snap