Menu Chiudi

Escursione panoramica al Castello di Vezio

In questo itinerario vi presento un’escursione a Varenna, cittadina nota soprattutto per Villa Monastero e la sua passeggiata romantica sul lago, vista da una visuale diversa, dall’antico Castello di Vezio, che la domina dall’alto.
Partendo a piedi dalla stazione verso sinistra si torna con una scalinata sulla strada, per scendere in paese fino al ponte sul torrente Esino.

  • Save
La foce del torrente Esino

Dal ponte si percorre per un breve tratto la strada provinciale (via Venini) in direzione del centro paese; dopo un centinaio di metri circa, si prende a sinistra la mulattiera che sale al castello.

  • Save
Via per Vezio a Varenna

Il dislivello da superare è molto poco, appena 160 metri, e la ripidità del sentiero è presto dimenticata: in 20/30 minuti si arriva alla frazione di Vezio e, seguendo le indicazioni, all’ingresso del Castello.

  • Save
Chiesa di S. Antonio Abate a Vezio

Superato il cancello d’entrata al Castello, un vialetto in ghiaia conduce ad un bel giardino di ulivi dove sono presenti le prime attrazioni, ovvero le voliere di alcuni rapaci ospitati nel castello e le statue in legno dell’artista Luigino Gambato.

  • Save
Statua in legno all’ingresso del Castello di Vezio

Oltre le statue in legno si possono incontrare, in tutto il castello,  i “fantasmi”, sculture in gesso realizzate all’aiuto di turisti she si prestano per la realizzazione dell’opera.

  • Save
Un “Fantasma” al Castello di Vezio

Poco oltre un ampio terrazzo adagiato sulle pendici dei monti che si affacciano sul lago, apre alla vista un tale panorama che non può che stupire per bellezza e maestosità: ci si trova infatti a strapiombo su Varenna e di fronte a noi tutto lo splendore del Lago di Como con la penisola di Bellagio che lo taglia nei due rami: a sinistra il ramo di Lecco e a destra il ramo di Como.

  • Save
Terrazza sopra il lago al Castello di Vezio
  • Save
Veduta di Varenna dall’alto del Castello di Vezio

Oltre una scalinata, un’ala del giardino ospita ancora i rapaci, che si presentano liberi: in alcuni orari un falconiere li fa volare mettendo in scena un vero e proprio spettacolo di falconeria!

  • Save
Tristan, il falco del Castello di Vezio

E’ poi possibile risalire l’alta torre, all’interno della quale è presente anche una mostra sul fossile di Lariosauro, una specie autoctona di rettile del Triassico (circa 240 milioni di anni fa).

  • Save
Cortile interno al Castello di Vezio

Dall’alto della torre, la vista ineguagliabile spazia ulteriormente sulle pendici della Grigna che sovrastano Varenna.
Veduta panoramica del Centro Lago dall’alta torre del Castello di Vezio
La merlatura del Castello di Vezio sovrasta il lago.

  • Save
Veduta panoramica del Centro Lago dall’alta torre del Castello di Vezio
  • Save
La merlatura del Castello di Vezio sovrasta il lago

Scendendo nuovamente al giardino e finito di visitare il Castello, è possibile rientrare a Vezio seguendo la stessa via dell’andata oppure, come nel nostro caso, ridiscendere dal lato opposto della rocca: prendendo a destra all’uscita dal castello si percorre per un breve tratto il Sentiero del Viandante scendendo verso Villa Monastero. Dal sentiero si apre un altro panorama di altrettanta bellezza con il paese di Varenna a destra che guarda la punta di Bellagio che si trova di fronte a noi.

  • Save
Panorama sul Centro Lago e Varenna dal sentiero per Vezio

Una volta terminato il sentiero, si scende su via Roma, nei pressi della Villa Monastero, pochi metri oltre la quale troviamo piazza San Giorgio con l’omonima chiesa.

  • Save
Chiesa di S. Giorgio a Varenna

Infine si ritorna al centro di Varenna.


Di seguito il video ufficiale da castellodivezio.it

Video del sito ufficiale castellodivezio.it

Il Castello di Vezio sulla mappa

Collegamenti esterni:
Wikivoyage contiene informazioni turistiche su Varenna

Panorama dal Castello di Vezio

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1.1K views
Share via
Copy link
Powered by Social Snap